lunedì 17 ottobre 2016

In ricordo di Amleto Rossini nel 20° anniversario della morte (1996 - 2016)

Nato a Lavezzola nel 1922, Amleto Rossini è stato antifascista e partigiano combattente.
Impegnato politicamente nelle file del Partito Comunista Italiano, ha svolto, nel dopoguerra, un intenso lavoro sindacale, che avrebbe proseguito e sviluppato durante gli anni ’50 nell’area collinare e montana del faentino, e particolarmente a Casola Valsenio, dove venne inviato dalla Camera Confederale del Lavoro di Ravenna a dirigere la locale Camera del Lavoro.
E’ di quegli anni – che vedevano l’acutizzarsi di forti scontri sociali nelle campagne, per affermare migliori condizioni di vita e di lavoro per i braccianti e più vantaggiosi rapporti contrattuali per i mezzadri – la sua elezione nel Consiglio comunale di Casola Valsenio.
Nel 1958, esaurita la sua esperienza nel Sindacato, è eletto Sindaco di Casola Valsenio. Incarico che mantiene ininterrottamente fino al 1976.....(per saperne di più Qui) 











Nessun commento:

Posta un commento